Piattaforme e-commerce: le prospettive per il post-lockdown

Qual è la coscienza digitale attuale della PMI italiana?

Sembrerà assurdo, ma nel 2020 circa 10 milioni di italiani di età compresa fra i 16 e 74 anni non hanno mai navigato in rete: non possiamo perciò dare per scontato anche qui da noi che il fare acquisti online tramite piattaforme di e-commerce, anche in post lockdown, sia una pratica diffusa e consolidata.

Nonostante l’arretratezza a livello digitale del nostro paese, il 70% della Piccola e Media Impresa italiana dispone di un sito internet (percentuale che si abbassa fino a circa il 40% nel caso delle microimprese). Solo il  27% di queste aziende, tuttavia, riesce a generare volumi considerevoli di traffico web, il quale si aggira intorno ai 500 utenti al mese; di questi, gli acquisti tramite piattaforme di e-commerce sono solo una parte residuale.

I numeri del canale digitale
Le statistiche della crescita dei numeri del digital in Italia

Il boom delle piattaforme e-commerce post lockdown

Secondo un sondaggio di Ipsos, il lockdown causa Covid-19 ha contribuito a cambiare drasticamente le abitudini di consumo degli italiani: 3 italiani su 4 hanno effettuato un acquisto online, e il 37% di loro ha addiritura affermato di voler utilizzare le piattaforme di e-commerce di più in futuro.  Netcomm, da parte sua, ha registrato un incremento dei consumatori online di 1,3 milioni solo nel mese di Maggio. Le ricerche online sono aumentate del 26% rispetto al 2019, e così gli acquisti tramite piattaforme di e-commerce hanno registrato un aumento del 36% accelerando il processo di digitalizzazione del paese.

Prospettive globali per il futuro degli acquisti sul web

È sempre il portale Netcomm ad auspicare per il 2020 un aumento del 55% degli acquisti online tramite piattaforme di e-commerce, percentuale che corrisponde a un guadagno di circa 22 miliardi. Secondo Nielsen, nei prossimi 5 anni la spesa su portali di e-commerce raddoppierà, giungendo alla cifra record di 708 miliardi di dollari nel mercato americano. Aumentando il focus sul mercato delle transazioni online B2B (business to business, ovvero aziende che acquistano da altre aziende), entro il 2023 l’ammontare degli introiti supererà il trilione di dollari. In Italia, invece, gli e-commerce rappresentano il 19% del PIL, equivalente a 334 miliardi di euro: può il nostro paese aspirare a una crescita paragonabile a quella del mercato statunitense?

Casuse gap digitale
Perché l’italia ha più difficoltà a digitalizzarsi rispetto agli altri paesi?

Un nuovo paradigma digitale: come rimanere a galla?

Dai dati finora citati, appare lampante il boom economico derivato dagli acquisti effettuati online tramite piattaforme di e-commerce, fenomeno che è la diretta conseguenza delle esigenze del consumatore durante e dopo il lockdown. Gli stessi consumatori, secondo un altro sondaggio di Netcomm, vorrebbero perciò che le piccole aziende si adeguassero a questi standard di innovazione digitale. Tuttavia, è risaputo che la spinta di queste ultime alla digitalizzazione viene percepita come un’imposizione derivata dalle restrizioni della pandemia COVID-19. Gli imprenditori italiani sono soliti affermare che il gap tecnologico e digitale della PMI italiana rispetto alla media europea sia dovuto principalmente a due ragioni: mancanza di competenze e costi troppo elevati, dove la prima è sia interna che esterna alla data azienda, mentre l’ingente esborso monetario spesso ha un ritorno degli investimenti scarso o nullo.

Allbora è una startup che nasce per ovviare a tutte queste problematiche: puntiamo a essere il partner digitale della micro e piccola/media impresa italiana partendo proprio dalla mancanza di competenze digitali che lede le aziende. Il nostro motto è questo: digitalizza la tua azienda con un clic. Come possiamo fare tutto questo? Aiutiamo chi non ha ancora nessuna presenza in rete nel loro esordio sul web, e inoltre potenziamo i canali digitali di chi è gia presente online. D’altronde, a cosa serve uno shop online se non è in grado di raccogliere traffico? Grazie alle nostre tecnologie, basate su algoritmi di intelligenza artificiale e alla nostra piattaforma di precision matchmaking, riusciamo a incrementare il traffico e il numero di utenti sul vostro portale aziendale web, per rendere gli acquisti online sulle vostre piattaforme di e-commerce più facili e remunerativi.

Logo Allbora

Allbora: facile, veloce, digitale

#FollowtheDigitalЯ-evolution

Scopri di più su allbora.com

e seguici su Facebook e LinkedIN